Interviste VI LAND ART AL FURLO: Fiorenzo Zaffina

11
set
2015
copertina

Intervista a Fiorenzo Zaffina che per la VI edizione di LAND ART AL FURLO ci proietta nel futuro trapassato remoto.

Tre parole per definire il tuo lavoro.

Zaffina: Archeologia del futuro.

Perché hai scelto di essere presente a questa VI edizione di Land Art e cosa rappresenta questo appuntamento per la tua ricerca artistica.

Ho ricevuto un invito direttamente dall’organizzazione, da Andreina e da Yvonne, e ne sono stato molto contento. Lavorare sull’ambiente per me è importante: di solito intervengo ed utilizzo materiali diversi, rocce, muri, e vado alla ricerca di storie che la la terra ha lasciato. In questa VI edizione di Land Art la mia opera giunge dal passato, è prestoria, essendo un fossile; ma è anche presente perché mostra una tecnologia attuale e contemporanea; è anche futuro perché potrebbe esseere un reperto ritrovato tra un milione di anni che parla dell’oggi. Quindi è passato, presente e futuro.

Tre parole per il futuro.

Zaffina: Di sicuro avrà un passato.

Per maggiori informazioni sull’opera di Fiorenzo Zaffina alla VI Land Art e biografia: CLICCA QUI

Intervista: Roberta Melasecca
Riprese video e montaggio: Lidia Cheresharova

 

foto luca zaroFoto: @Luca Zaro

foto francesco sanchioniFoto: @Francesco Sanchioni

foto ugo piccioniFoto: @Ugo Piccioni