Land Art al Furlo IX edizione: Mara van Wees. Le geometrie corrono in nero

14
Ago
2018

Mara van Wees
Le geometrie corrono in nero

IX Edizione Land Art al Furlo: “NERO”
25 agosto 2018 ore 16.00
Parco delle Sculture – Galleria Elettra | Sant’Anna del Furlo – Fossombrone (PU)
Dal 25 agosto al 23 settembre 2018

 

Le geometrie corrono in nero

Le geometrie corrono in nero, un omaggio a Victor Vasarely. Work in progress.
Propongo le composizioni tridimensionale di tondi nei quadrati, di movimento, di infinite soluzioni. 

Per il mondo antico le terra è quadrata..
Per il mondo nuovo la terra è rotonda..
La Terra è nera …
Il nero richiama l’ignoto, il profondo, le tenebre, il profondo della terra, come le miniere di carbone. 

Nell’antico Egitto la terra nera era detto KeMeT, cioè fertile, feconda, ricca dii limo. 

Work in progress, la ricerca è ancora in corso, e scelta finale da decidere. Potrebbe essere:

1 la rosa quadrata.
2 cinque triangoli.
3 cinque triangoli bis.
4 triangolo composto. 

L’opera è costituita in pannelli di compensato marino, dipinto 3 strati di primer per poi essere trattato con guaina liquida. Durata della istallazione: 5 anni circa, forse di più per poi tornare alla natura… 

Mara va Wees, nata in Olanda, studia all’Accademia Belli Arti a Rotterdam, dove si avvicina alla ceramica scultorea. Lavora nel Street Theatre Lantaarn di Rotterdam, e come designer / imprenditrice in vari campi artistici, prima in Olanda, poi Firenze e Roma. Fine anni 90 ritorna a “plasmare l’argilla” dove ritrova l’emozione per una ricerca continua. Ha partecipato a diverse mostre istituzionali e predilige le installazioni site-specific a tema con una dialettica tra artisti, tra quali BACC (Scuderie Aldobrandini, Frascati), Meanwhile (St Stephen Cultural Centre Foundation, Roma) e i recenti Land-Art al Furlo, Color Crossing (evento AMACI) nel castello Costaguti (VT), Pietra Liquida e Il Codice Vulci nel Parco Archeologico di Vulci (VT), le edizioni di In Crypta a Roma Todi e Grottaglie Il Sole negli Orci, Museo Archeologico di Canino. Nel 2015 vince il bando In Loco del Mibact (Puglia) per una residenza d’artista a Grottaglie. Negli ultimi anni il suo ruolo all’interno dell’organizzazione delle mostre e diventata sempre più operativo, in particolare nel Parco Archeologico di Vulci nel comune di Montalto di Castro. Da ottobre 2017 le è stata affidata la direzione artistica del M’ARTE, nuovo spazio espositivo per l’arte contemporanea di Montalto di Castro, dove la prima mostra L’opera al Rosso è stata inaugurata in 14 dicembre. Inoltre si segnala il suo impegno da ambientalista, la collaborazione con Italia Nostra, sia a Roma, che nella provincia di Viterbo, e il FAI. Vive e lavora tra Roma e la Maremma.