Land Art al Furlo IX edizione: Zhao Jingxuan. Nero

14
Ago
2018

Zhao Jingxuan
Nero

IX Edizione Land Art al Furlo: “NERO”
25 agosto 2018 ore 16.00
Parco delle Sculture – Galleria Elettra | Sant’Anna del Furlo – Fossombrone (PU)
Dal 25 agosto al 23 settembre 2018

 

Nero

Faust: Come ti chiami?
Mefistofele: la domanda è inezia Puerile per tal che gli argomenti/ Sdegna del Verbo e crede solo agli Enti
Faust: chi sei tu dunque?
Mefistofele: una parte vivente/ Di quella forza che perpetuamente/ Pensa il Male e fa il Bene. 

Il nostro corpo è un simbolo che molto vicino noi proprio, il corpo è misterioso e incontrollabile, pieno di paura ma anche pieno di affetto.

Per quanto riguarda il simbolismo nelle mie opere, solitamente ho un’idea di rappresentazione istintiva, molto spesso sono spinta da una specie di forza interiore o da una sorta di desiderio creativo, nel quale esiste un confronto tra il simbolo nascosto e il simbolo espresso. Un dipinto, secondo me, non potrà mai essere completo, anche analizzando il metodo di Georges Rouault, il quale ridipinge e modifica i lavori precedenti, però troverà ogni volta particolari da aggiungere o modificare, quindi non avrà mai fine. I miei dipinti sono stati lasciati in una fase incompiuta, come per esempio le linee non completate, i blocchi di colore senza forme, la composizione contraddittoria tra bidimensionale e tridimensionale e gli elementi ricorrenti del simbolo che hanno reso il lavoro simile a un cerimonia o a una scena misteriosa. Non posso dire che tutto ciò è esattamente quello che desidero in pittura, ma almeno ho già la consapevolezza ed il piacere del mio lavoro nel momento in cui smetto di dipingerlo: ciò è anche la cosa più importante per un pittore, cioè avere l’abilità di scegliere il momento in cui smettere e terminare il lavoro. Come ho indicato sopra, la pittura non può essere spiegata con le semplici parole e resterà non-finita, in un percorso concettuale seppur irripetibile nel quale sia impossibile indicare un punto di arrivo preciso. 

Zhao Jingxuan è nata a Hebei in  Cina nel 1992; dal 2008 al 2011 ha studiato alla New Century High School a Hebei China, dal 2001 al 2015 ha studiato pittura presso l’Università di Huaqiao. Dal 2015 studia pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera; nel 2018 partecipa al Premio internazionale Van Gogh.