LAND ART AL FURLO VII EDIZIONE: Gabriele Bianconi

13
ago
2016

DSCF5415 - Copia

L’albero dei totem
Ripartizione fotografica in versione Land art del progetto fotografico Rolling.

“Cosa meglio di un prodotto fotografico può ribadire il senso del raccontare. Nella ripartizione attuale, le immagini che prima facevano capolino dalle pagine di un volume ora sono alloggiate nel bosco e più esattamente in verticale lungo il tronco di un albero. Disposte dentro piccoli quadretti con cornice e passepartout marroni per non creare eccessivo contrasto con l’ambiente. Naturalmente la sequenza così strutturata perde d’immediatezza, ma ne guadagna l’impatto visivo dell’insieme, concepito un po’ come una parete domestica. L’argomento Totem, tema della Land art di quest’anno alla Casa degli Artisti del Furlo, è propiziatorio del mio rapporto con l’immagine degli animali. Negli anni, mi sono trovato a fotografare animali nei posti più diversi, mai per documentare una presenza o per trofeo ma semplicemente perché sentivo che ognuno di loro sopravviveva già in me: nelle contraddizioni, nelle molteplicità, nei dualismi… insomma, nel loro porsi in maniera duplice perché sospesi tra presente e preesistente. Questa è la mia idea del totem: non lo abbiamo inventato noi, non è il prodotto dell’umanità. Esisteva già, ma senza essere una forma fissa e permanente, bensì una transizione fra natura e spirito incarnata nell’animalità. Quello che ho disposto in questa ricerca sono in maggior parte fotografie di figurazioni animali ottenute con rappresentazioni spontanee di elementi naturali. Immagini di immagini, quindi espressioni di altre figure già prima di essere fotografate, compresi quei soggetti che rappresentando delle relazioni di potere esercitate dall’uomo verso ogni forma vivente le ho considerate anch’esse preesistenti, perché parte indissolubile della nostra natura.”

Gabriele Bianconi, 62 anni, nato a Milano, città in cui vive e lavora tuttora. Impegnato da ormai 40 anni nel settore della comunicazione visiva, con sfera di applicazione variegata: dal settore commerciale a quello dell’arte, passando anche per l’editoria con la quale ha potuto sviluppare ulteriormente le attitudini ed esperienze di progettista ed esecutore grafico, autore e fotografo. Nella parte espositiva, operando specificatamente nella sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi con il mezzo fotografico, ha sempre prediletto la presenza in collettive – tematiche e anche con finalità sociali – perché più aperte al confronto diretto tra autori. -Prima personale nel 1988 dopo la selezione “un portfolio per Interland”, ricerca architettonica di un complesso residenziale a Vimodrone; -la più recente nel 2014 presso Spazio Scopricoop – in occasione delle manifestazioni di Bookcity – “carta in comune”. Tra le collettive, nel 1990 ha esposto nell’ambito della rassegna “il nuovo paesaggio” tenutasi in collaborazione con “Torino Fotografia”; -nel 2014 partecipa a Step Art Fair 2014, presso la Fabbrica del Vapore a Milano, “Vultus in way” argomento a carattere ambientale; -sempre nel 2014 presenza con “Saturnalia XVII” nell’ambito della rassegna “Progetto conflitto” a cura dell’associazione “Apriti cielo!”; nel 2015, a dicembre, sostiene la presentazione di un volume di storia locale di cultura religiosa con la mostra “spazi di fede”, nella quale presenta una crocifissione contemporanea realizzata in ricordo delle vittime di cristiani copti in Libia per opera dell’Isis (febbraio 2015). Impegno sociale con le tre edizioni del memoriale per Freddie Mercury “show must go on” e solidarietà ai malati di AIDS. Impegno culturale: nel 1999 il comune di Erba gli affida l’incarico di dare voce ad un intervento civile sfociato nel progetto “L’acqua ritrovata” Mostra personale e volume; nel 2007 “Civiltà del crocifisso” rassegna sostenuta da Vittorio Sgarbi e patrocinata da Regione Lombardia, con esposizione al palazzo Stelline (Milano); presenza fissa alla “Land art del Furlo” dal 2011 al 2015.

IMG_20160820_094002 - Copia

LAND ART AL FURLO VII EDIZIONE

Totem scritture verticali

Vernissage: 21 Agosto ore 10.30

Dal 21 agosto al 18 settembre 2016. Tutti i giorni 10/19 ingresso libero

Via Sant’Anna del Furlo 39 – 61034 Fossombrone PU

Casa Degli Artisti – Residenza Creativa
Sant’Anna del Furlo, 39 – 61034 – Fossombrone (PU)
Andreina De Tomassi: 342 3738966
casartisti@gmail.com www.landartalfurlo.it

PRESS OFFICE
ComunicaDesidera Roberta Melasecca Architect/Editor/Pr
www.comunicadesidera.com
M.
info@comunicadesidera.com T. 349.4945612