LAND ART AL FURLO VII EDIZIONE: Patrizia Trevisi

10
ago
2016

patrizia trevisi

Lingam

L’eros primigenio e la sua potente facoltà generatrice occupano tutta la mia ricerca e fanno sì che la Grande Dea Madre sia sempre presente in tutte le mie opere. I grandi organi genitali ipertrofici, insistentemente esposti, non sono altro che il simbolo della più ampia ed anteriore facoltà generativa della Terra, della “Natura Naturans”. Le grandi vulve sono grandi “Ferite”, “Aperture” che mescolano Thanatos ed Eros. Sono “dischiudimento”, “svelamento”, “rivelazione”. Sono forme plastiche separate dal desiderio, anche se in se stesse lo contengono potentemente. Sono l’espressione di un concetto, di un simbolo sublimato. “Lingam” il Totem della Fertilità. Il Grande Fallo della Terra. il Grande Fecondatore dello spazio e del cielo. Sulle quattro facciate della base, le grandi Vulve Generatrici. L’Obelisco-Lingam nel penetrare lo spazio genera forza centrifuga. Aria. Le Fessure-vulve, invece, con forza centripeta, t’invitano ad essere penetrate. Dentro, nelle viscere, nel segreto della Creazione, al centro della Rivelazione. Fuoco. Sui due lati contrapposti, l’organo genitale femminile si trasforma nel grande Seme che spaccandosi nella terra compie il suo rito della Fertilità. Terra. La tela, di cui è ricoperta la struttura dell’obelisco, diviene pelle, avvolge e unisce il “ Fallo generatore” e La “Vulva generatrice”. Per renderne indissolubile l’unione, la tela-pelle è legata con corde e nodi. E’ stracciata, cucita, legata, incisa. Informe, sporca, piena di detriti e corrugamenti. E’ cucita e ricucita, come grandi cicatrici, simbolo della lotta, del dolore, per la divina “Coniunctio”. Sul basamento del Lingam, come sul glande, si saldano, come conchiglie su uno scoglio, mammelle di ogni forma e grandezza. Loro sono la Grande Madre. Donano il nutrimento al generato. Sono l’elemento umido, il liquido, il mare. Acqua. Dalle mammelle fuoriescono oggetti e conchiglie che, abbandonati dal mare su una spiaggia, sono stati prescelti e raccolti. Sono molti anni che lavoro sull’elemento della mammella nutrice. In molte opere, l’ho modellato nel gesso, inscrivendolo in moduli quadrati e ripetuti. Li ho aggregati, in modo di facilitare la trasmissione dinamica come un assoluto atto creativo. In altre, la mammella-nutrice è realizzata in tela e composta con lo stesso principio delle opere di gesso. Queste mammelle sono gli ex voto che vedevo nella mia infanzia. Sovrapposti uno sull’altro, aderivano, come incrostazioni, alle mura di Roma. Qui, le donne pregavano la Madonna-Grande Madre, supplicavano una grazia per i loro figli, i Generati. Molte di queste forme-mammelle sono realizzate con opera di cucito, ricamo o uncinetto. (Magna Madre – Vierge) In risalto è l’opera femminile (muliebre), la sua grazia e creatività. Dona all’opera, il valore di calore, di“Familia”, di amore e dedizione. Fuoco. Per questa “affettuosità” Lingam, imbottito di paglia e cotone, è morbido, si può abbracciare, è Femminile, mitiga nella sua accoglienza il suo opposto Maschile.

Patrizia Trevisi, dopo gli studi artistici e la laurea in storia dell’arte, illustra libri e realizza moltissime campagne pubblicitarie e molti manifesti cinematografici. Come pittrice e scultrice collabora con grandi studi d’architettura e interior design in Italia, Inghilterra, Svizzera, Turchia, Caraibi, Costa d’Avorio, Marocco, Emirati Arabi, Ucraina. Varia è la sua esperienza come decoratrice, ritrattista e restauratrice. Tra i suoi clienti: Hassan II e Muhammad VI re del Marocco, il Primo Ministro del Qatar , il Club dei Diplomatici Qatar, il Vaticano, l’Accademia di Francia, Esso, Fiat, Tim, Mediaset, Valtur, Club Mediterranee, Mc Donald’s etc. Come artista le sono commissionate moltissime opere tra cui i Bassorilievi per il Club del Tennis Foro Italico Roma o Moduli per lo Stadio Olimpico Sala Sponsor Foro Italico Roma. Espone in diverse personali come “In carne” Extra Arte Roma, la personale nella Galleria Venice quadre Casablanca Marocco o nella Sala Rinascimento Roma. Molte le collettive e multivisioni.

DSCF5629 - Copia

LAND ART AL FURLO VII EDIZIONE

Totem scritture verticali

Vernissage: 21 Agosto ore 10.30

Dal 21 agosto al 18 settembre 2016. Tutti i giorni 10/19 ingresso libero

Via Sant’Anna del Furlo 39 – 61034 Fossombrone PU

Casa Degli Artisti – Residenza Creativa
Sant’Anna del Furlo, 39 – 61034 – Fossombrone (PU)
Andreina De Tomassi: 342 3738966
casartisti@gmail.com www.landartalfurlo.it

PRESS OFFICE
ComunicaDesidera Roberta Melasecca Architect/Editor/Pr
www.comunicadesidera.com
M.
info@comunicadesidera.com T. 349.4945612