LAND ART AL FURLO VIII EDIZIONE: Mario Naccarato

13
lug
2017

le pietre parlano

LAND ART AL FURLO VIII EDIZIONE: Mario Naccarato
Le pietre parlano

Pietre sospese con dei fili di nylon che simboleggiano la leggerezza della pietra scolpita, ma anche lo spostamento e il viaggio dell’uomo.

Mario Naccarato
Nato a Cosenza nel 1956, vive e lavora a Catanzaro. Il periodo del Liceo Artistico, vissuto in coincidenza con il fermento artistico, politico e culturale degli anni ‘70, rappresenta quello del perfezionamento della tecnica figurativa, ma anche del suo definitivo abbandono, attratto da nuove forme di sperimentazione e dalle avanguardie. La ricerca di tecniche espressive nuove ed originali si evolve e si affina negli anni, studia all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro conseguendo il titolo accademico del corso di studi in Scenografia; consegue la laurea specialistica in “Arti Visive e Discipline dello Spettacolo” presso la stessa accademia. Mantiene i contatti con esponenti dell’arte in Calabria e in Italia e realizza svariate mostre, elaborando tecniche nuove e avviandosi verso una ricerca di forme espressive nuove ed originali. Nel 1990 la prima mostra personale al Museo Civico di Taverna (CZ), alla quale seguirà, nel 1991, quella presso il Castello Maschio Angioino Napoli. La sperimentazione lo porta a misurarsi con diversi aspetti delle arti applicate, quali la fotografia, il video, la grafica, la decorazione, la scultura ecc.: tutti linguaggi che si riveleranno di grande stimolo per il prosieguo della ricerca. Uno dei materiali che da alcuni anni è costante protagonista delle sue opere è il tessuto poiché, da iniziale pretesto e supporto per la stesura del colore, negli anni diviene elemento imprescindibile dell’opera, elemento che avvolge l’uomo lungo il suo cammino, dalla nascita alla morte. Inoltre è attratto da ogni elemento naturale, di cui ama coglierne l’interiore essenza attraverso una elaborazione che, contemporaneamente, è strumento di trasformazione e di sintesi, le installazioni sono sempre ispirate dall’urgenza di rappresentazione di tematiche che destano allarme sociale e sono fonte del malessere dell’uomo contemporaneo. Mostre personali degli ultimi dieci anni: 2013: Fermoimmagine presentazione di Sandra Lucarelli, presso Palazzo Gambacorti in Pisa; Alchimie presentazione di Patrizia Fulciniti, promossa da Associazine Terra di Mezzo, presso la Biblioteca Comunale di Vallefiorita (CZ); Racconto di un viaggio non ancora finito, presso Agriturismo Licari, in Marcellinara (CZ). 2011: Cerco Terre a cura di L. Caccia e Associazione Athena, presso il Museo d’Arte Contemporanea di Praia a Mare (CS). Inoltre a Catanzaro presso l’Auditorium Casalinuovo, la libreria L’isola del Tesoro, la chiesa di Sant’Omobono e il Teatro Masciari. Nel 1990 le personali presso il castello Ruffo di Scilla (RC), e Frattali Spaziali presso il Maschio Angioino, Napoli,presentazione di Andrea La Porta. Dal 2011 ad oggi apre il suo studio ad artisti, organizzando delle mostre collettive aderendo alle Giornate Nazionali dell’arte Contemporanea promosse dall’Associazione AMACI. Ha partecipato a numerose collettive tra cui possiamo ricordare: 2010: presso la Sala Italo Calvino in Sanremo (IP); La Tana delle Costruzioni, Vedano Olona; 2008-’07: Galleria Sukiya, Lamezia Terme (CZ);  2006: Arti Grafiche Rubettino, Soveria Mannelli; 2002: Eremoti, Palazzo Aracri in Stalettì (CZ); 1998: Open Up Futuro, Roma; Artoteca Alliance, Bari.

LAND ART AL FURLO VIII EDIZIONE
SAXUM

Vernissage: 26 Agosto ore 16.00
Dal 26 agosto al 24 settembre 2016. Tutti i giorni 10/19 ingresso libero
Via Sant’Anna del Furlo 39 – 61034 Fossombrone PU

Casa Degli Artisti – Residenza Creativa
Sant’Anna del Furlo, 39 – 61034 – Fossombrone (PU)
Andreina De Tomassi: 342 3738966 casartisti@gmail.com www.landartalfurlo.it

PRESS OFFICE
Roberta Melasecca Architect/Editor/Pr
roberta.melasecca@gmail.com 349.4945612